Cercare lavoro come grafico o designer attraverso il crowdsourcing

Con il termine ‘crowdsourcing‘ si intende un modello di business in cui l’azienda commissiona un lavoro ad individui esterni non organizzati in un gruppo di lavoro. Recentemente queste forme di reclutamento stanno avendo molto successo nel web: ci sono portali nati apposta per mettere in contatto i committenti con le persone disposte a svolgere un determinato lavoro. Sono molti quelli dedicati al design e alla grafica: pensati proprio per professionisti freelance, giovani creativi alla ricerca del primo lavoro, o anche per semplici appassionati desiderosi di mettersi alla prova.

Ecovers Generator e altri strumenti per creare ecovers velocemente

Le ecovers possono essere definite come ‘involucri o imballaggi virtuali‘: sono immagini che rappresentano copertine, scatole, pacchetti, custodie, astucci, ecc., e servono unicamente per rendere più attraenti e appetibili prodotti digitali come ebook, software, giochi, o simili. Questi prodotti, per loro natura, non sono dentro alcun involucro, perché non sono oggetti materiali, ma digitali; tuttavia presentarli come se fossero degli oggetti veri, con un aspetto, un contenitore, dei colori attraenti, ecc., può indubbiamente attirare l’attenzione dei visitatori: anche questo è marketing.

I libri virtuali della British Library

Sapete cos’è ‘Turning the pages’? Neanch’io lo sapevo fino a poco tempo fa, ma nel momento in cui ho l’ho scoperto me ne sono innamorata subito.

E’ un sistema, messo a punto dalla British Library, che permette di vedere on-line alcuni importanti e preziosi documenti: libri antichi, manoscritti, edizioni pregiate…. Oltre a permettere a chiunque di poter leggere queste opere, questo sistema (che ha anche ricevuto un premio prestigioso) regala al visitatore un’esperienza davvero coinvolgente.

Caro cliente, dimmi che sito vuoi

scrivereQualche giorno fa mi sono imbattuta in un documento davvero interessante: http://www.docstoc.com/docs/423778/Website-Creation-Document

Michael Knight, l’autore, l’ha creato e condiviso su DocStoc, nota piattaforma di condivisione di documenti. Come potete vedere, si tratta di un modulo che facilita il rapporto con il cliente, perché consente di fissare su carta quello che effettivamente il cliente si aspetta dal sito web e quali obiettivi vuole realizzare. Questa idea mi è talmente piaciuta che ho deciso di tradurre questo modulo dall’inglese all’italiano, ad uso e consumo dei web-developer italiani. Ecco i link  per scaricarlo:

Il libro è servito: ebook, pdf, guide e manuali in rete

ebooks online gratis: guide, manuali, libri, pdf, libri digitaliFaccio questa lista perché mi serve tenere traccia in un unico posto di tutti i siti in cui posso trovare ebook e pdf gratuiti: mi interessano specialmente i manuali tecnici e i libri illustrati. Cosa c’è di meglio di un post sul mio blog?

Ho verificato personalmente che questi siti siano sicuri e legali. Se ne conoscete altri non compresi nella lista… l’area commenti è tutta vostra! ;)

Qtpfsgui, programma open-source per creare foto hdr

Per fare foto HDR il programma sicuramente più famoso e più usato è Photomatix Pro, che però è pagamento (non costa tanto, comunque costa). Ho cercato parecchie volte un’alternativa gratuita, e finalmente l’ho trovata! E’ Qtpfsgui: il nome è impronunciabile, ma i suoi molti pregi compensano questo piccolo difetto. Si tratta di un software open source e, quanto a prezzo, assolutamente free.

In effetti questo programma esiste da un bel po’ di tempo, ma l’ho scoperto solo qualche giorno fa, grazie ad un articolo di Marco Crupi.

Il programma, come potete vedere dalla pagina di download, funziona per Windows, Mac e Linux. Io ho Windows XP e l’ho scaricato ed installato senza alcuna difficoltà. E’ disponibile in 7 lingue, tra cui anche l’italiano.

Come creare un’icona: consigli sempre validi

In rete si trovano moltissimi tutorial che insegnano a creare icone di qualsiasi tipo e su qualsiasi argomento e soggetto. Ma prima o poi arriva il momento in cui ci si stufa di seguire le istruzioni a puntino: colora qui con questo colore, colora di là con quest’altro, abbassa l’opacità al valore tot., imposta questo determinato stile di livello con valori x, y, z…

Uff, è un po’ noioso, alla fine, perché uno vorrebbe arrivare a  fare tutto da solo: sapere già individuare i giusti parametri per tutto, i colori che funzionano, gli effetti dosati nella maniera giusta perché non risultino troppo pesanti.