Crea sito

Il 2009 raccontato dalla pubblicità

Mi piace osservare la pubblicità in TV: alcuni spot sono davvero divertenti, creativi, sorprendenti, pieni di spirito. Questo è un piccolo elenco di pubblicità che sono passate in TV durante l’anno appena terminato, il 2009, e che, per un motivo o per l’altro, mi hanno colpito: alcune mi sono piaciute, alcune quasi mi hanno fatto arrabbiare! ;)

Se vuoi esprimere un tuo parere su questi o altri spot televisivi che ti hanno colpito, i commenti ti aspettano! :)    

  1. Aranciata Sanpellegrino: mi piace questo spot perché secondo me è molto semplice ma molto efficace. Non gli manca niente: l’idea portante fantasiosa e creativa; la canzone Esagerata di Neil Sedaka che ti entra subito nelle orecchie, azzeccatissima e, obiettivamente, molto carina; le materie prime messe al centro dell’azione; il colore arancione che domina la scena.
  2. Lancia Y: questi spot ispirati alle classiche fiabe dell’infanzia sono davvero incantevoli; anche la colonna sonora mi ha conquistata: Je veux vivre, dall’opera Roméo et Juliette di Charles Gounod.
  3. Alfa Romeo Mito: uno spot che non si può fare a meno di notare. La grafica della scritta mi ha particolarmente colpito.
  4. Tonno Nostromo: ho molto apprezzato lo humour noir di questa serie di spot.
  5. Divani&Divani by Natuzzi: anche questo è uno spot che non si può fare a meno di notare. Un’idea forse un po’ rischiosa, ma trattata in modo elegante e umoristico.
  6. Calzedonia: lo spot ha suscitato un sacco di polemiche perché ha usato l’inno nazionale in versione femminile per pubblicizzare le calze e i collant. A me è sembrata un’idea simpatica: la cosa che non mi piace è più che altro il modo di cantare “lamentoso” della cantante.
  7. Coca Cola: questo spot di Giulia di Pisa a me (e non solo a me, ma a molti altri) suona quasi come un insulto.
  8. Vivident Blast: l’idea non è male; finché i cinesini si limitano a sfidarsi con le sculture, ok; il problema è quando cominciano a ‘sputarsi’ addosso e macchiarsi tutti: piuttosto disgustoso.
  9. Buscofen: non mi piace questa pubblicità perché secondo me il messaggio è un po’ maschilista: sembra sottintendere che quando una donna è nervosa o arrabbiata il motivo debba essere per forza quello… Mah!
  10. Yoga Aq: beh… lo ammetto; il motivo principale (forse unico) per cui questo spot mi ha colpita è l’attore che si vede alla fine: ha un viso troppo carino e simpatico! Bella anche l’animazione iniziale, comunque, sì, ora che ci faccio caso! :)

2 Risposte a “Il 2009 raccontato dalla pubblicità”

  1. Ciao!
    a me son piaciute (nell’ordine), fra quelle che hai citato: divani e divani e nostromo, san pellegrino..
    quella di Giulia di Pisa non saprei se definirla un insulto, ma cmq non da una buona sensation…
    e lo stesso bruscofen: mica siamo incazzate solo quando abbiamo il ciclo, anzi, verrebbe da dire: MAGARI!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.