Codice WordPress: come ammazzare i plugin per i ‘related posts’

Da qualche settima sto cercando un modo soddisfacente per far fuori il plugin ‘WordPress Related Posts’. Non che abbia qualcosa contro questo plugin in particolare; è solo che in teoria meno plugin si usano e meglio è. Non è stato facile arrivare allo scopo, perché i codici che ho trovato presentavano spesso degli effetti collaterali piuttosto spiacevoli.

Sono partita provando il codice che ho trovato in questo articolo (anzi, è proprio leggendo qui che mi è venuta l’idea):  

Show Related Post in WordPress Without a Plugin

Dopo qualche giorno, però, ho notato che il blog aveva dei problemi con i commenti: in pratica me li ritrovavo tutti sballati. Mi spiego: quando un visitatore, o anche io stessa, scrivevo un commento ad un post, il commento non appariva sotto il post a cui si riferiva, ma andava a finire sotto un altro post. Mi sono piuttosto allarmata, anche perché lì per lì non ho minimamente pensato che potesse dipendere dal quel codice. Dopo aver cercato inutilmente cosa potesse esserci di sbagliato (pensavo fosse un errore nel template), mi sono arresa e ho chiesto aiuto a Google. E’ bastato digitare ‘problem comments wordpress wrong post’, e mi è apparsa questa illuminante pagina: http://wordpress.org/support/topic/271901.

Quello che era capitato a me era successo anche ad altre persone, e lì c’era scritto che dipendeva da quel codicee. Ho quindi applicato il rimedio suggerito da Buddha Trance, ed effettivamente le cose sono andate subito meglio.

In seguito ho trovato quest’altro codice, che mi è sembrato ancora più efficiente perché, oltre ad eliminare l’effetto collaterale dei commenti, riesce a individuare gli articoli simili non solo in base al primo tag, ma in base a tutti i tag degli articoli:

http://www.3mind.at/2009/05/06/code-highlighting/

Il link a questo articolo l’ho trovato proprio nei commenti del post che mi ha dato l’idea, il primo da cui sono partita: bisogna sempre leggerli tutti, i commenti, prima di addentrarsi in territori sconosciuti! ;P

Dopo tutto questo giro, la cosa comica è che penso proprio di non tenere questo codice; ho intenzione di ripristinare il plugin ‘WordPress Related Posts’, che ho sempre usato con soddisfazione e che non mi ha mai dato alcun problema. Infatti credo che non convenga sostituirlo perché secondo me ha questi vantaggi rispetto al codice:

  1. È in ogni caso più preciso nell’individuare i post con contenuti simili.
  2. Quando non sono disponibili articoli simili, può mostrare articoli pescati a caso.
  3. I ‘related posts’ appaiono non solo nella pagina del blog, ma anche nei feed (sia nel feedreader che nel mailreader). Con il codice questo non avviene. Credo sia importante, anche per i lettori che seguono via feed, poter vedere gli articoli di argomento simile in coda ai post che mandiamo loro.
related posts nei feed

Ecco gli articoli di argomento simile così come appaiono nel feedreader.

related posts nella newsletter

Gli articoli di argomento simile così come appaiono nel mailreader Mozilla Thunderbird

8 thoughts on “Codice WordPress: come ammazzare i plugin per i ‘related posts’

  1. Ciao Elisa!
    In sostanza, in cosa migliorerebbe questo codice?
    Essendo approdato da poco sono curioso e in cerca di nuovi plugin per migliorare il sito.
    Il codice che indichi non lo posso provare fino a quando non commentano nel mio sito?

  2. Ciao Alberclaus! Il plugin di cui parlo si chiama ‘WordPress Related Posts’, e serve a mostrare degli articoli correlati sotto ad ogni tuo post (vale a dire degli articoli simili come argomento all’articolo che hai appena scritto). Ad esempio, in questo mio post, l’elenco di articoli che appare sotto a “Non dimenticare di leggere anche…” non l’ho creato io andando in cerca degli articoli uno per uno, creando i link, ecc. Tutto si fa automaticamente grazie al plugin: è lui che, analizzando i tag, le categorie e i contenuti degli articoli, crea automaticamente la lista. Se ti interessa provarlo, lo puoi trovare qui. L’installazione è molto semplice.
    Lo scopo del plugin è offrire al lettore degli altri articoli che lo possono interessare, prolungare la durata della sua visita nel blog, e dare visibilità ad articoli più vecchi che altrimenti rischierebbero di rimanere sepolti negli archivi.

  3. Capito grazie!
    Ho installato il plugin, dovrebbe fare tutto da solo senza che io faccia nulla giusto?.
    Per caso conosci un plugin che (in una pagina lunghina) faccia ritornare in alto cliccando sopra o a una scritta o altro? grazie!

    ps-come ti sembra il mio nuovo sito?

  4. Sì sì, il plugin fa tutto da solo: dopo l’installazione, setti le preferenze da Impostazioni>Related Posts. Per quanto riguarda i link che ti aiutino nello scorrimento dei contenuti, non credo ci siano plugin: io i miei li ho fatti intervenendo nel tema.
    Vedo che il tuo sito sta crescendo: mi sembra stia venendo proprio bene! ;)

  5. Ciao miss!
    Volevo dirti che ho capito (finalmente) come settare bene il plugin (che cavolata!). Volevo aggiungere due cose:

    1- ho cambiato indirizzo del sito

    2- entrando nel sito noterai un benner nella colonna a destra; ti può interessare una cosa del genere? te lo faccio con vero piacere con i cuoricini rosa e la scritta che preferisci.

    Forse si, forse no, spero tu gradisca il pensierino per ringraziarti dell’aiuto che mi hai dato.

  6. Un banner? Certo che mi interessa! Accetto con piacere! Grazie a te! :) (Ti scrivo in privato).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *