[Guida a WordPress: parte 5] La prima configurazione di WordPress

Se hai letto il precedente articolo, ti sarai accorto che in WordPress si possono fare molte cose, e non è difficile amministrarlo, perché le sezioni dell’area amministrativa sono abbastanza intuitive.
Vorrei perciò darti solo alcuni suggerimenti per una configurazione di base. Poi, quando avrai fatto esperienza, potrai fare le modifiche che credi.

Vai perciò nella voce “Impostazioni” e scorri le varie sotto-voci eseguendo le modifiche qui elencate.

Generale:

  1. Cambia il motto (sottotitolo) del tuo blog
  2. In “iscrizione” metti la spunta su “chiunque può registrarsi”, ma non metterla su “gli utenti devono essere registrati e fare il login per inviare i commenti”. All’inizio credo che sia meglio facilitare la vita ai tuoi commentatori; in seguito potrai cambiare impostazioni.
  3. In “fuso orario“, controlla che l’ora sia corretta.
  4. Ricorda sempre di cliccare su “Salva modifiche” per rendere effettivi i cambiamenti.

Scrittura:

  1. Aumenta le dimensioni del box: 30 righe
  2. Non convertire gli emoticons in simboli grafici, a meno che non ti piacciano quei brutti palloni gialli! ;)

Lettura:

  1. Scegli se nella homepage del tuo blog vuoi che appaiano gli ultimi articoli o una pagina statica (ad esempio, una pagina che spiega di cosa si occupa il blog).
  2. Le pagine del blog visualizzano 6 articoli più recenti (così la pagina è più leggera e veloce da caricare).
  3. Scegli se nei tuoi feed vuoi mandare tutto il testo o solo un riassunto. Secondo me, all’inizio è meglio mandare il testo completo, per farti conoscere ed apprezzare.

Discussione:

  1. Non notificare tutti i blog.
  2. Togli la spunta a “gli autori di un commento devono averne uno già approvato in precedenza”. All’inizio è meglio che i commenti siano visibili subito. Poi casomai cambierai le impostazioni.
  3. Non mostrare gli Avatar (a me sembra che rendano il blog un po’ tamarro… questione di gusti personali).

Privacy:

Nessuna modifica.

Permalink:

Per ora lascia stare le cose come stanno. Siccome quella dei Permalink è una faccenda un po’ delicata e allo stesso tempo di vitale importanza per il tuo blog, preparerò un articolo dedicato solo a questo.

Varie:

Nessuna modifica.

Per ora può bastare… Ai plug-in e alla personalizzazione del tema dedicherò degli articoli appositi, più avanti. La prossima volta vediamo come scrivere in WordPress.

P.S.: Ora puoi scaricare la “Guida a WordPress per principianti“, ebook in cui ho raccolto tutti gli articoli del blog dedicati a questo argomento. Mi impegno a tenere questo manuale in pdf sempre a passo con le nuove versioni di WordPress. Vai a questo link per saperne di più.

6 thoughts on “[Guida a WordPress: parte 5] La prima configurazione di WordPress

  1. Pingback: upnews.it

  2. Pingback: diggita.it

  3. Pingback: groggit.com

  4. Pingback: Plim.it - Vota questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.