Il sanscrito

La scrittura in India si sviluppò a partire dalla seconda metà del IV millennio a. C.; inizialmente si sviluppò in forma pittografica, con segni e simboli incisi su tavolette, tuttora indecifrati.

scrittura indus in un antico sigillo

1. Sigillo con segni indus, antica scrittura non ancora decifrata.

I primi reperti che dimostrano un sistema di scrittura codificato risalgono al III secolo a.C.: si tratta del brahmi, sistema sillabico che forse potrebbe aver avuto origini semitiche. E’ un abugida (o alfasillabario), cioè un sistema di scrittura in cui le consonanti hanno un ruolo primario, mentre le vocali sono rappresentate semplicemente da segni diacritici. Si scrive da sinistra a destra.

scrittura brahmi su roccia

2. Iscrizione brahmi su roccia.

Circa  nello stesso periodo, nella regione di Gandhara, più o meno corrispondente all’attuale Afghanistan orientale e Punjab settentrionale, si sviluppò un altro sistema di scrittura, il kharosti, più sillabico che alfabetico, forse di derivazione aramaica. Si scrive da destra a sinistra.

scrittura kharosti, antico frammento

3. Scrittura kharosti su un frammento di carta.

La lingua sanscrita per molto tempo rimase solo orale; ‘sanscrito’ significa ‘perfezionato’, e nella cultura indiana ha un ruolo assai simile a quello che ebbe il latino in Europa; era considerata la lingua della religione, lingua sacra. Quando finalmente si iniziarono a scrivere documenti in sanscrito, si ricorse spesso a forme vernacolari e derivate, più che altro per documenti amministrativi. I testi religiosi furono scritti più tardi e con una certa riluttanza.

Si prescelse il brahmi per la trascrizione, e poi soprattutto una sua varietà, il devanagari (ovvero ‘scrittura della città divina’), che è tuttora usato per l’hindi, per altri e dialetti indiani e per il nepalese. Si scrive da sinistra a destra ed è riconoscibile dalla caratteristica ‘linea orizzontale’ che sembra attraversare le lettere in alto, unendole insieme.

Il devanagari ha rappresentato un modello anche per le scritture di altri paesi orientali, come la Thailandia, il Laos, la Cambogia e la Birmania.

'hindi' scritto in devanagari

4. La parola 'hindi' scritta in devanagari.

Una pagina wikipedia scritta in hindi

5. Un estratto di una pagina wikipedia in hindi.

Fonti:

http://en.wikipedia.org/wiki/Sanskrit#Writing_system

http://sanscritonline.blogspot.com/2009/02/il-termine-sanscrito-indica-la-lingua.html

http://www.omniglot.com/writing/sanskrit.htm

Immagini da Wikimedia Commons: 1; 2; 3; 4; da wikipedia: 5.

Questo articolo fa parte della serie dedicata alla Storia della scrittura.

One thought on “Il sanscrito

  1. Pingback: Un po' di storia della scrittura | NoSatisPassion

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.