Giu 30

La scrittura nelle civiltà precolombiane

Con il termine ‘civiltà precolombiane‘ si indicano le civiltà che popolavano le Americhe prima dell’arrivo di Cristoforo Colombo: alcune erano già tramontate molto tempo prima dell’arrivo degli europei, le altre che invece erano in quel periodo avanzate e fiorenti furono sterminate dalla furia dei conquistadores. Queste civiltà vengono anche dette mesoamericane perché si svilupparono nell’America Centrale, in un territorio compreso tra il Messico Centrale e l’Honduras e il Nicaragua. Qui sono comparse le prime forme di scrittura del continente americano; gli archeologi hanno individuato vari tipi di scrittura, alcuni molti antichi, come quelli degli Olmechi e Zapotechi, da cui è probabilmente derivata la scrittura dei Maya, che per ora è quella che siamo riusciti a decifrare meglio. Continua a leggere

Giu 23

La scrittura giapponese

La scrittura giapponese nacque per importazione del sistema di scrittura cinese, alla fine del IV secolo d.C.; prima di allora non ci sono prove certe che il Giappone avesse sviluppato un suo sistema: anche se intorno al 1930 furono ritrovati dei reperti con iscrizioni molto antiche dette Jindai moji, non si è ancora certi della loro datazione e origine. Ciò che è sicuro è che il Giappone venne a contatto con la scrittura cinese attraverso oggetti importati dalla Cina e che a partire dal IV e V secolo iniziò a produrre dei testi con caratteri cinesi; in giapponese i caratteri cinesi si chiamano kanji. Continua a leggere

Giu 16

La scrittura cinese

La scrittura cinese è, tra quelle ancora in uso, forse la più antica del mondo. Non è possibile sapere con precisione quando sia nata perché le ricerche e gli scavi archeologici non sono stati così frequenti e costanti come qui in occidente. La scrittura cinese, originariamente pittografica, si è poi evoluta verso forme più stilizzate, tanto che ora i caratteri cinesi (detti hànzì) non hanno più un aspetto riconducibile a ciò che rappresentano. Tradizionalmente il cinese si scrive in colonne verticali, dall’alto in basso e da destra a sinistra, anche se in tempi moderni si è molto diffuso anche l’andamento orizzontale, da sinistra a destra. Continua a leggere

Giu 09

La scrittura lineare della civiltà minoica. Il disco di Festo.

È nelle isole del Mar Egeo, soprattutto nell’isola di Creta, che gli archeologi hanno rinvenuto delle iscrizioni risalenti alla cosiddetta civiltà minoica, sviluppatasi in queste terre a partire dal III-II millennio a.C. I reperti , in massima parte tavolette di argilla rivenute nelle rovine dei palazzi pricipeschi di Creta, testimoniano tre diversi tipi di scrittura. Continua a leggere

Giu 02

I geroglifici egiziani

I primi reperti relativi alla scrittura egiziana risalgono a circa il 3100 a.C., e sono delle iscrizioni funebri. Per gli antichi egizi la scrittura era importantissima e aveva connotazioni religiose; geroglifico significa infatti “incisione sacra”. I geroglifici sono segni che servono a rappresentare oggetti, idee, ma anche suoni e funzioni grammaticali come gli articoli; ci sono delle analogie con la struttura ‘a rebus’ del cuneiforme. Continua a leggere

Mag 26

Storia della scrittura: dal disegno al segno

Quando nasce la scrittura? La scrittura nasce moltissimi anni fa; è noto che  gli uomini dell’età della pietra tracciavano dei segni sulle pareti delle caverne per comunicare. Le origini della scrittura si possono già intravedere nel periodo del Paleolitico Superiore (dai 35.000 ai 10.000 anni fa), quando l’Homo Sapiens cominciò a realizzare i primi pittogrammi all’interno delle grotte in cui abitava. Si tratta di disegni che rappresentano animali, oggetti, uomini; probabilmente avevano un significato religioso. Le grotte di Altamira, in Spagna, sono famosissimi esempi di arte rupestre. Con il passare del tempo l’uomo cominciò a creare disegni più stilizzati, con significato decorativo, e anche simbolico (croci, cerchi, croci inscritte nei cerchi, ecc.). Continua a leggere