Lug 20

Qtpfsgui, programma open-source per creare foto hdr

Per fare foto HDR il programma sicuramente più famoso e più usato è Photomatix Pro, che però è pagamento (non costa tanto, comunque costa). Ho cercato parecchie volte un’alternativa gratuita, e finalmente l’ho trovata! E’ Qtpfsgui: il nome è impronunciabile, ma i suoi molti pregi compensano questo piccolo difetto. Si tratta di un software open source e, quanto a prezzo, assolutamente free.

In effetti questo programma esiste da un bel po’ di tempo, ma l’ho scoperto solo qualche giorno fa, grazie ad un articolo di Marco Crupi.

Il programma, come potete vedere dalla pagina di download, funziona per Windows, Mac e Linux. Io ho Windows XP e l’ho scaricato ed installato senza alcuna difficoltà. E’ disponibile in 7 lingue, tra cui anche l’italiano.

Continua a leggere

Lug 15

Come creare un’icona: consigli sempre validi

In rete si trovano moltissimi tutorial che insegnano a creare icone di qualsiasi tipo e su qualsiasi argomento e soggetto. Ma prima o poi arriva il momento in cui ci si stufa di seguire le istruzioni a puntino: colora qui con questo colore, colora di là con quest’altro, abbassa l’opacità al valore tot., imposta questo determinato stile di livello con valori x, y, z…

Uff, è un po’ noioso, alla fine, perché uno vorrebbe arrivare a  fare tutto da solo: sapere già individuare i giusti parametri per tutto, i colori che funzionano, gli effetti dosati nella maniera giusta perché non risultino troppo pesanti.

Continua a leggere

Lug 10

Ridimensionare un’immagine

Volete ridurre, o aumentare, le dimensioni dell’immagine di partenza; questo è il vostro obiettivo. Ma come si fa? Idealmente questo articolo è un proseguimento del precedente, per cui prima assicuratevi di aver ben presenti le nozioni fondamentali che ho descritto lì. Soprattutto rendetevi conto che le dimensioni fisiche dell’immagine sul monitor non hanno nulla a che vedere con le dimensioni che avrà sulla carta stampata.

Come fare per ridimensionare la vostra immagine? Dipende da molti fattori:

  • L’origine: da dove viene la vostra immagine? è una foto? un’immagine scannerizzata? o una presa dal web? E’ importante per determinare la risoluzione di partenza.
  • La destinazione: dove andrà l’immagine? In stampa (e, più precisamente, dove?) o sul web? Ciò determina la risoluzione che volete ottenere.
  • Ah… ovviamente: volete ingrandire o  rimpicciolire?

Continua a leggere

Lug 08

Cos’è la risoluzione di un’immagine

E’ una nozione fondamentale, ma anche parecchio difficile da farsi entrare in testa; quando si parla di ‘dimensioni’ e ‘risoluzione’, ‘pixel’, ‘pollici’ e ‘centimentri’, ‘ricampionamento’ e ‘interpolazione’, ecc… è facile confondersi. E’ anche difficile spiegare a parole queste cose, ma cercherò qui di fare del mio meglio.

Vediamo una differenza fondamentale: quella tra ‘dimensioni’ e ‘risoluzione’ di un’immagine raster.

Continua a leggere

Lug 01

Cosa fare dopo aver installato Photoshop

Avete appena finito di installare (o re-installare, spero per motivi non gravi) Photoshop. Aspettate qualche secondo prima di darvi alla pazza gioia e lanciarvi in strabilianti opere creative, fotomontaggi, ritocchi, o anche in semplici operazioni di routine.

Se non fate quanto sto per dirvi, potreste pentirvi molto amaramente! Forse è un po’ esagerato, ma comunque non sottovalutate l’importanza di queste piccole operazioni preliminari.

Continua a leggere

Giu 29

T-Shirt Design Contests: disegna una maglietta e vinci

design_t-shirtI T-Shirt Design Contests sono dei concorsi particolari a cui possono partecipare grafici, illustratori, artisti, e in genere chiunque sappia disegnare bene. Di solito il meccanismo è più o meno questo:

  1. Il designer crea una grafica per la maglietta (di solito seguendo un template, o comunque rispettando le regole enunciate nel contest);
  2. Dopodiché viene pubblicata nel sito, insieme ad altri disegni creati da altri concorrenti;
  3. I visitatori commentano i disegni e votano il loro preferito;
  4. La maglietta che ottiene più voti viene stampata e venduta, e il suo autore vince un premio in denaro e/ o una data somma per ogni capo venduto.

Ah, dimenticavo: questi sono concorsi permanenti, cioè non hanno una scadenza, ma si ripetono ciclicamente all’infinito.   Continua a leggere