Ott 28

[Guida a WordPress: parte 2] Creazione del database

Per fare i tuoi esperimenti con WordPress, dopo aver installato il server locale, devi creare un database.
Ecco come fare (sempre “in locale”):

  1. Clicca sull’icona Xampp-Start e poi nella barra del browser digita http://localhost. Ti appare la schermata di benvenuto di Xampp.
  2. Nel menu di navigazione a sinistra clicca su “PhpMyAdmin“: ti si apre una nuova pagina.
  3. In “Crea nuovo database” digita il nome che vuoi dare al tuo database e poi clicca sul pulsante “Crea“. A quel punto apparirà il tuo database nella colonna di sinistra (vedi figura). Continua a leggere
Ott 27

[Guida a WordPress: parte 1] Installare il server locale

Un server locale è molto utile quando si vuole far pratica con WordPress: infatti permette di fare in locale (cioè sul tuo PC) tutte le prove, test ed esperimenti che vuoi. Credo sia una buona idea, almeno per un principiante, fare gli esperimenti in locale e poi, tramite una procedura che spiegherò più avanti, trasferire il tutto sul server remoto (quello che farà vedere il lavoro su internet).
XAMPP fa al caso tuo: è una distribuzione del server Apache contenente anche MySqL, davvero facilissima da installare.
Ecco come fare:

Continua a leggere

Ott 26

Primi passi con WordPress: semplice guida per principianti assoluti

Nei giorni a venire è mia intenzione pubblicare una piccola guida a WordPress per principianti. Sarà un piccolo manuale che guiderà passo passo chi vorrebbe gestire un blog con WordPress ma non sa proprio da dove partire.

Non mi perderò in discorsi teorici, la mia sarà una guida molto pratica ed essenziale, che ti mostrerà punto per punto  cosa fare e come muoverti per essere subito operativo con WordPress. Spiegherò, tra l’altro:

  1. come creare un server locale (ideale per fare delle prove)
  2. come creare il database
  3. come installare WordPress
  4. la configurazione di base
  5. come modificare i permalink
  6. i plug-in indispensabili per il principiante

Continua a leggere

Ott 21

Ballerina: da schizzo a illustrazione digitale

Ballerina

Ballerina

Recentemente ho caricato sul mio portfolio una nuova immagine: rappresenta una ballerina che si sta allacciando le scarpe. Per realizzarla sono partita da un disegno a matita: uno schizzo piuttosto dettagliato, con zone di luce ed ombra già definite.

Al pc sono partita vettorializzando il tutto, ma mi sono resa conto che il risultato era piatto e freddo in confronto al mio schizzo cartaceo. Ad un certo punto ho avuto l’intuizione di sovrapporre la scansione all’immagine vettorializzata e di giocare con la trasparenza e i blending modes di Photoshop: da subito ho visto che l’immagine era più calda ed emozionante. È stato anche facile enfatizzare le luci e le ombre: tramite “Scherma” e “Brucia” (e anche “Curve”) e un bel pennello morbido su Maschere di livello, a rivelare o nascondere, secondo il caso.

Continua a leggere

Ott 20

Dieci consigli per trovare un bel nome al tuo sito web

A volte possiamo aver in mente già da tempo il nome per il nostro sito web, in altri casi invece è necessaria un’attenta riflessione per trovare qualcosa di soddisfacente. Non è un problema di poca importanza: il nome di un sito va scelto con cura e deve piacere a te e anche ai tuoi visitatori. Non dimenticare che veicola anch’esso *l’immagine* che darai di te, e che deve essere *comprensibile* (anche quando lo dici “a voce”), *originale* e facilmente *memorizzabile*.

Ecco 10 consigli per aiutarti a trovare il nome ad un sito web:

  1. Pensa il nome in relazione al contenuto del sito e all’immagine che gli vuoi dare.
  2. Pensa il nome anche in relazione alla grafica: inutile pensare un titolo che avrebbe bisogno di un’immagine grafica particolare che difficilmente potrai realizzare. Se invece già hai le idee chiare sulla grafica, quella può rappresentare un buon punto di partenza anche per la scelta del nome.
  3. Annota tutti i possibili titoli che ti vengono in mente su un foglio, così puoi valutare con calma tutte le possibilità. Continua a leggere
Ott 18

Ottimizzazione delle immagini di header e footer

Tutti sappiamo quanto sia importante una buona ottimizzazione delle immagini che andiamo a pubblicare sul web: è una procedura indispensabile per ridurre i tempi di caricamento delle pagine. Se fatta bene, consente di mantenere il miglior rapporto possibile tra velocità di caricamento e qualità dell’immagine.

Quando si ottimizza l’immagine che andrà a comporre l’header di una pagina web, è meglio togliere la spunta a “Progressione” o “Interlacciamento”.

Queste voci, se spuntate, fanno sì che l’immagine si scarichi progressivamente, cioè in più passaggi successivi. Questo può essere un bene per immagini “interne” al sito, perché riduce il tempo di attesa di apertura della pagina.

Continua a leggere