Concorso per disegnatori ‘Matite per la pace’ 2009

Il comune di Firenze promuove il concorso nazionale ‘Matite per la pace’, dedicato ai giovani esordienti;  ha per tema la pace e si articola in due sezioni separate: fumetto e illustrazione. Questa del 2009 è la quinta edizione.

Chi può partecipare: tutti i giovani dai 14 ai 35 anni residenti o domiciliati nei Comuni d’Italia, a condizione che non abbiano pubblicato, retribuiti, su riviste, giornali ed altra stampa.

Costo: l’iscrizione è gratuita.

Soggetto: il tema del concorso è la Pace.

Caratteristiche: è possibile partecipare in gruppo; ogni partecipante deve scegliere una sola sezione (o illustrazione o fumetto, non entrambi). Può inviare da 1 ad un massimo di 3 tavole,  in bianco e nero o a colori, realizzate con qualsiasi tecnica (anche digitale). I progetti devono anche essere accompagnati dalla corrispondente versione digitale.

Invio: le opere e la documentazione relativa devono essere inviate per posta all’indirizzo indicato nel bando ufficiale.

Premi:  il primo premio consiste in una borsa di studio per un corso di fumetto o di disegno (a seconda delle sezioni) presso la Scuola Internazionale di Comics (la sede è a scelta del vincitore). Ci sono anche altri premi, sia per il primo che per gli altri classificati:  libri, riviste, materiali da disegno.

SCADENZA: 10 settembre 2009.

Per tutte le informazioni, vedere il bando ufficiale.

Per gli altri concorsi in scadenza nei prossimi mesi, consultare il calendario.

One thought on “Concorso per disegnatori ‘Matite per la pace’ 2009

  1. Frequentando l’ultimo anno della Scuola Intern.di Comics vorrei dire la mia; sono un caso ilosato in quanto cerco di informarmi tantissimo e non in maniera superficiale della mie passioni ma a rigor del vero e portando l’esempio degli insegnanti che ho avuto, nessuno dei professionisti ci ha mai illuso promettendoci chisse0 che cosa,forse non ne hanno parlato e questo puf2 portare delle asimmetrie informative, perf2 ha ragione Michele quando dice che nell’era di internet bisogna informarsi anche sulle cose concrete che questo mestiere ha.Antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.