I libri virtuali della British Library

Sapete cos’è ‘Turning the pages’? Neanch’io lo sapevo fino a poco tempo fa, ma nel momento in cui ho l’ho scoperto me ne sono innamorata subito.

E’ un sistema, messo a punto dalla British Library, che permette di vedere on-line alcuni importanti e preziosi documenti: libri antichi, manoscritti, edizioni pregiate…. Oltre a permettere a chiunque di poter leggere queste opere, questo sistema (che ha anche ricevuto un premio prestigioso) regala al visitatore un’esperienza davvero coinvolgente.

Le opere sono infatti ‘sfogliabili’ in maniera molto realistica; si può vedere il libro in ogni dettaglio materiale (copertina, aspetto delle pagine, ecc), e si può sfogliarlo praticamente come se l’avessimo tra le mani; le scansioni sono di ottima qualità, e c’è la possibilità di ingrandire certi particolari per vedere meglio; ci sono inoltre note che contestualizzano l’opera e ne spiegano il valore, accessibili sia in forma testuale che audio.

The Lindisfarne Gospel, uno dei più bei manoscritti alto-medievali, così come appare nella versione digitale offerta dalla British Library

The Lindisfarne Gospel, uno dei più bei manoscritti alto-medievali, così come appare nella versione digitale offerta dalla British Library

E’ un’esperienza bellissima, che consente di ammirare opere molto importanti, di grande valore sotto tutti gli aspetti: culturale, storico, letterario, editoriale. I documenti proposti non riguardano solamente la nostra cultura occidentale: ci sono anche testi scritti in ebraico, che si leggono da destra a sinistra; e il bello è che anche il testo on-line si sfoglia in questo modo. C”è anche il primo libro stampato del mondo; in realtà è  un ‘rotolo’  che si legge svolgendolo e riavvolgendolo. Per questo affermo che questo sistema consente di fare un’esperienza di lettura davvero unica!

Diamond Sutra

Questo è il Diamond Sutra, il libro stampato più antico del mondo, nonché un testo molto importante del Buddismo indiano.

Ci sono anche dei manoscritti autografi molto interessanti: ‘Alice nel paese delle meraviglie’, di Lewis Caroll, scritto ed illustrato da lui. E anche il primo libro di Jane Austen. E’ fantastico: chiunque ne abbia curiosità può vedere la grafia di questi illustri autori.

Alice

Dal manoscritto autografo di Lewis Caroll, si può vedere che volto abbia dato alla sua Alice

C’è anche il taccuino di Leonardo da Vinci, con i suoi appunti sull’ottica e altri studi sulla meccanica.

appunti di leonardo

E poi miniature e illustrazioni preziose pronte ad offrirsi allo sguardo di chi ama la bellezza, la cultura e il sapere.

Ecco la pagina da cui è possibile accedere ai libri virtuali:
http://www.bl.uk/onlinegallery/ttp/ttpbooks.html

Per chi lo preferisse, è comunque possibile vedere i libri in modo più tradizionale:
http://www.bl.uk/onlinegallery/virtualbooks/viewall/index.html

One thought on “I libri virtuali della British Library

  1. Pingback: I libri virtuali della British Library | NoSatisPassion | Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *